Carrello vuoto
  
Spedizione SEMPRE gratis oltre i 50€ Siamo SEMPRE a tua disposizione, contattaci! Prezzi SEMPRE scontati
Argomenti
Acido Alfa Lipoico
Un composto sintetizzato nell'organismo umano
Quando l'organismo ne è carente, o ne ha una maggiore necessità, può essere utila integrarlo con prodotti specifici.

L’Acido Alfa Lipoico è un composto disolfuro cofattore in reazioni vitali che producono energia per l'organismo.

Esso viene sintetizzato nell'organismo umano e può essere necessario integrarlo quando risulti carente o l’organismo ne abbia maggior bisogno (vi sono alcune situazioni come per esempio la neuropatia diabetica ove tale composto assume una essenzialità condizionale).

La maggior parte delle reazioni metaboliche a cui partecipa l'acido alfa lipoico avvengono a livello mitocondriale.
L’acido alfa lipoico mostra attività biologiche antiossidanti.
Antiossidante di ricircolo e di incremento della produzione dell'energia, assieme al suo metabolita (l'acido diidrolipoico) formano una coppia redox e possono intrappolare un gran numero di specie reattive dell'ossigeno.
Questi due composti sono in grado di esercitare una azione di scavenger nei confronti di radicali idrossilici, di radicali NO, perossinitriti, perossido di idrogeno ed ipoclorito.
L'acido alfa lipoico agisce da scavenger nei confronti dell'ossigeno singoletto mentre il diidrolipoico è scavenger nei confronti del superossido e le specie reattive dell'ossigeno perossiliche.

Sia l'acido alfa lipoico che il diidrolipoico esercitano la loro attività antiossidante e in ambiente acquoso che lipofilo e sia intra che extracellulare.
Inoltre l'attività antiossidante dell'acido alfa lipoico si esplica anche attraverso la ricircolazione di altri importanti antiossidanti fisiologici quali le vitamine E e C, l'ubichinone ed il glutatione.
L'acido alfa lipoico viene assorbito dal piccolo intestino e raggiunge il fegato attraverso la circolazione portale, distribuendosi poi a vari tessuti nell'organismo attraverso la circolazione sistemica.
Esso viene reperito dopo la sua distribuzione all'interno dell'organismo, in vari tessuti corporei, a livello intracellulare, extracellulare e intramitocondriale.
L'acido alfa lipoico si è dimostrato efficace nel trattamento delle neuropatie meccaniche e metaboliche ed in particolar modo nelle neuropatie diabetiche, esercita una azione protettiva nei confronti dello stress ossidativo, nei confronti dell'aterosclerosi, dei danni da riperfusione post-ischemica e da vari insulti tossici di natura chimica o radiologica.

L'acido alfa lipoico ha dimostrato un effetto antiossidante che riduce o elimina una sequenza di eventi che comprende il ridotto flusso ematico e la diminuita tensione di ossigeno endoneurale, prerequisiti della neuropatia.
Inoltre alcuni studi hanno dimostrato effetti favorevoli come l'aumento della captazione di glucosio, lo stimolo alla ricrescita del neurite e la chelazione di metalli di transizione che si pensa giochino un ruolo nella patogenesi della neuropatia.

In alcuni studi condotti sull'uomo dopo ventuno giorni di trattamento con 600 mg/die la maggior parte dei pazienti ha accusato una diminuzione significativa del dolore, nonché un miglioramento dei sintomi clinici quali l'insensibilità, le parestesie e la sensazione di bruciore.